IL TROFEO MATRIX PARLA VIGANI 

Il 6 settembre, grazie al patrocinio del big boss Cristian Boni e dell'Fvss, sulla nostra pista si è svolto il trofeo Matrix Racing Tires. Come sempre è stata una competizione tiratissima e corretta dove i piloti si sono dati battaglia a suon di giri veloci e a sorpresa sono cambiati anche i nomi ai vertici della classifica. Novità grosse nella categoria 1/10 dove sia Flavio Brun che Michele Halepian, al loro ritorno alle competizioni, si fanno subito rispettare andando a coprire la prima e seconda posizione seguiti al terzo posto dal solidissimo Mattia Bortot sempre abbonato al podio.

Nella 1/8 F2 finalmente Daniele Conte non fa i "conti" con i problemi tecnici e va ad imporsi su tutti seguito dal patron del Drive Naif Andrea Grigoletto che finalmente riesce a mettersi al collo una medaglia meritata. Terza posizione per Massimo Prosdocimo, mattatore della stagione F2 e capace di centrare la terza posizione seppur attanagliato da qualche problema ad inizio finale.

Veniamo ora al perchè di questo titolo dell'articolo. Ebbene nella categoria 1/8 rigida, dominatore assoluto di questa stagione Matteo Vigani che vince facilmente la finale precedendo un regolare e costante Thomas Gastaldi. Terzo posto per il Veloce Luciano Bordin, sempre tra i più rapidi in pista ma vittima di qualche incidente e problema tecnico, non riesce a sfogare tutto il suo potenziale. Da notare al quarto posto il grande Mauro Vigani, papà di Matteo e Fabio, ritornato alle competizioni e sempre in costante crescita.

E' con molto piacere invece che decantiamo, sempre per rimanere nel tema del titolo, la vittoria meritata in 1/8 F1 di Fabio Vigani. Vittoria meritata perchè Fabio si è messo in gioco da inizio stagione nella categoria regina, crescendo sempre più e migliorando i propri limiti per arrivare poi a questo trofeo Matrix e vincerlo. Seconda posizione per Francesco Mionetto che dimostra di avere un'ottima media di prestazioni sulla pista di casa e diventando di sicuro "uomo da battere". Terza e ottima posizione per front man ARC Marco Filippetto che ancora non riesce a trovare una prestazione pura e pulita ma che riesce con grande maestria ad agguantare il terzo gradino del podio anche se ancora una volta attanagliato da problemini tecnici e qualche incidente gratuito.

Per concludere possiamo dire che è stata una super giornata di gara grazie alla disciplina e professionalità dei piloti e meccanici presenti che hanno la capictà di trasformare ogni competizione sul nostro circuito in una finale del mondiale!!!

SERVIZIO METEO ARABBA
SERVIZIO METEO ARABBA

 

       www.crosato.it